IMPIANTO ELETTRICO

Configurazione impianto elettrico Fiat 500

impianto-elettrico-670x371

Tensione: 12 V. Batteria: 32 Ah. Dinamo: Fiat da 180 W (230W dalla versione D e GIARDINIERA). Regolatore di tensione, limitatore di corrente ed interruttore di minima in un unico gruppo. Inizio caricamento della batteria a luci spente da circa 1200 giri/minuto.

Motorino d’avviamento fissato sulla scatola del cambio: Fiat da 0,5 KW. Comandato da leva posta sul tunnel centrale, pignone con ruota libera.

Avvisatore acustico con pulsante di comando sul volante.

Tergicristallo elettrico a doppie racchette commutatore sulla plancia porta strumenti.

L’impianto di illuminazione comprende due proiettori da 180 mm per fascio abbagliante e fascio anabbagliante, due fanalini anteriori di posizione e di direzione (dal 1959 riposizionamento dei fanalini sul pannello frontale e aggiunta di due lucciole sui parafanghi. Due fanalini posteriori per la segnalazione cambiamento di direzione, luci di posizione ed arresto integrati. Luce targa al centro del cofano posteriore. Luce interna incorporata nello specchio. Quadro strumenti con le seguenti segnalazioni: dinamo, riserva benzina, pressione olio, luci di posizioni. Dal 1959 viene aggiunta la spia proiettori abbaglianti accesi.

Impianto protetto inizialmente da solo 3 fusibili da 8 Amp, successivamente aggiornato con scatola da 6 fusibili. NOTA: non sono propetti da fusibili il circuito carica batteria, i circuiti di avviamento e accensione, i segnalatori di insufficienza pressione olio e riserva carburante.

La configurazione della plancia porta strumenti e la posizione degli interruttori di comando viene aggiornata a seconda della versione.

Versione Normale con commutatore Marelli a 5 posizioni per accensione ed illuminazione esterna